Libri che abbattono muri: un albo illustrato a favore della diversità nell'uguaglianza.

Un libro capace di raccontare con una semplicità disarmante l’ignoranza cieca di chi preferisce dividere, anziché unire.
 
Un sovrano troppo preso da sé stesso decide di dividere il proprio popolo, quello dei blu, da tutti gli altri.
 
 
Ordina così di far costruire un muro (che si innalza fisicamente tra le pagine a dividere a metà il libro!), per non mescolarsi.
Ben presto però, per realizzare i propri desideri e progetti, si rende conto di aver bisogno dell’abilità e competenza di alcune persone, che per l’appunto sono persone, aldilà del colore rosso, verde, giallo o grigio della pelle.
 
 
Un albo illustrato ironico e intelligente, che ci ricorda come tutti abbiano bisogno di tutti, nessuno escluso, e che le più grandi evoluzioni e rivoluzioni dell’umanità siano avvenute attraverso l’unione delle diversità nell’uguaglianza.
In fondo al libro, un’attività giocosa propone al lettore di andare a cercare nelle pagine fitte fitte di volti colorati, quello di un piccolo alieno verde, come a dire che le possibilità di interazione tra le forme di vita non si riducono necessariamente a quelle della razza umana, ma ben venga un ulteriore altro, un ulteriore diverso. 
Chissà che arricchimento apporterebbe!
 
 

Lascia un commento