Libri da vivere... in ogni senso

Tutto ciò che sappiamo dire della realtà è la traduzione della nostra esperienza sensoriale di essa. Significa che i nostri sensi sono la chiave di accesso al mondo. Ecco perché è così importante diventarne consapevoli, allenarli, espanderli: significa arricchire la propria stessa vita.

I bambini sono maestri di sensorialità e, a dire il vero, dovremmo essere noi adulti a imparare da loro: ogni stimolo, di qualsiasi natura, diventa immediatamente interessante. Il ruolo dell’educatore, a questo punto, è quello di indirizzare la curiosità e l’attenzione innate nei bambini perché possano farne buon uso.

Nei primi mesi di vita, quello del bambino è un modo prettamente sensoriale. Infatti i libri dedicati a questa fase, perlopiù cartonati e dunque resistenti, sono maneggevoli e maneggiabili, mordicchiabili

Hervè Tullet, nel libro Un’idea, ci ricorda che intuizione e atto creativo prendono avvio proprio dalla raccolta di stimoli sensoriali che la realtà offre. E’ solo cercando dentro le pieghe delle cose attraverso i sensi, che è possibile produrre quella sintesi creativa che chiameremo IDEA.

Le proposte che seguono sono libri dedicati ai più piccoli per giocare con vista, gusto, udito, tatto e olfatto.


Un cartonato utilissimo per presentare ai più piccoli i cinque sensi.

“L’udito: quale suono preferisci?” Nella pagina di sinistra il bambino può scegliere tra un uccellino che canta, il telefono che squilla, l’acqua che gocciola e la mucca che muggisce. Nella facciata di destra, invece, è  invitato a spostare una linguetta mobile per scoprire “Cos’è che fa pe-re-pè?” (una tromba).

E così via per tutti gli altri sensi, in un gioco che coinvolge il riconoscimento visivo-uditivo, la riproduzione vocale per stimolare in linguaggio, e la motilità fine per spostare le linguette.


Vedo la mia faccia nello specchio. Per vedere uso...” e alzando l’aletta cartonata troviamo la fotografia di due occhi. “Tocco la sabbia. Per toccare uso…” e il lettore scopre l’immagine di una manina. Un libro cartonato, fotografico, con alette, adatto ai piccolissimi.


In questo libro viene presentata una carrellata delle cose che ciascuno di noi può rispettivamente toccare (un soffice cagnolino, una morbida gomma…); sentire (note gravi e acute, il ronzio di un insetto, il canto di un uccello…); annusare (del pesce pescato in giornata, una fetta di limone…); gustare (un leccalecca alla fragola, una salsa al peperoncino…); vedere (fiori colorati, una luce brillante, concludendo con un bel sorriso!).

Un modo divertente e curioso di ispezionare tutto quello che fa parte della nostra quotidianità, aguzzando i sensi per riconoscere anche gli stimoli meno familiari.


Il signor Acqua sta giocando a nascondino con i suoi amici, ma la nebbia in arrivo lo obbliga ad aguzzare tutti i sensi per riuscire a trovarli. Al termine della storia l’autore propone anche giochi per stimolare i sensi in modo diverso rispetto a come siamo abituati.


Un libro con alette alla scoperta dei cinque sensi. Domande curiose e risposte brevissime per bimbi molto piccoli: perchè abbiamo due orecchie? Perché due orecchie sentono meglio di una… e assieme ci permettono di capire da dove viene il suono.


In questo libro Annette Tison e Talus Taylor (i genitori dei Barbapapà!) propongono un excursus attraverso i record e le curiosità sui cinque sensi nel mondo animale. E’ davvero avvincente scoprire le strategie usate dalla natura e dall’evoluzione nelle diverse specie: chi ha davvero il terzo occhio? Chi parla col naso? Cos’è la lingua a molla?


Lascia un commento